Asparagi

L’asparago è una delle verdure più utilizzate nella cucina italiana. Il suo gusto dolce lo rende protagonista di prelibate ricette particolarmente apprezzate dai buongustai. Le sue proprietà nutritive sono numerose e il suo principale effetto benefico sulla salute è lo stimolare la diuresi. Le tipologie di asparagi sono principalmente tre e tutte commestibili. Il più comune è l’asparago verde: il suo colore si deve all’azione del sole che stimola la fotosintesi clorofilliana. Il suo gusto è dolce e il suo stelo tenero tanto che si tratta dell’unica tipologia di asparago che non necessità di essere pelato prima della cottura. L’asparago bianco è un’altra comune tipologia di asparagi. Il suo colore si deve alla coltivazione, la quale avviene interamente sotto terra e, di conseguenza, in assenza di luce. L’asparago viola è una via di mezzo tra le due tipologie. Si tratta di un asparago bianco che, però, germoglia alla luce del sole e assume quindi, un colorito più scuro. Il suo sapore è deciso, fruttato e leggermente amarognolo. Una ulteriore tipologia di asparago è l’asparago selvatico che, a differenza delle precedenti, non viene coltivato e cresce spontaneamente nei boschi. Il suo stelo tende a raggiungere altezze che variano da 1 a 1,5 m. Gli asparagi selvatici e quelli coltivati sono una ricca fonte di sostanze nutritive benefiche per l’organismo che conferiscono a questa pianta elevate proprietà diuretiche. Tali componenti hanno l’effetto di caratterizzare i liquidi corporei dal punto di vista olfattivo, donando loro un odore più pungente che tende a sparire nell’arco di un paio di giorni. Il componente principale degli asparagi è l’asparagina, un amminoacido che svolge nel nostro organismo funzioni diverse e importanti. È presente, inoltre, in quantità elevate anche l’acido folico particolarmente utile alle donne in gravidanza. Tra i benefici degli asparagi ed elementi nutritivi contenuti negli asparagi spiccano le vitamine A e B e tutta una serie di sali minerali che rafforzano l’organismo e le difese immunitarie (magnesio, potassio, calcio, fosforo, manganese). In cucina l’asparago viene preparato solitamente con l’aggiunta di pochi ingredienti in modo da preservarne tutto il gusto. La cottura avviene spesso all’interno di apposite pentole caratteristiche per il loro essere più lunghe che larghe. Prima della cottura, l’asparago viene privato della parte più coriacea del gambo e, nel caso degli asparagi bianchi e viola, viene leggermente sbucciato.

Leggi tutte le ricette con asparagi