advertisement

Lo zucchero: tipologie e alternative naturali

Redazione 17 aprile 2013

Il saccarosio è lo zucchero più comune ma non l’unico in grado di dolcificare alimenti e bevande. In natura esistono molte sostanze alternative che possono essere utilizzate per sostituirlo.

advertisement
Lo zucchero: tipologie e alternative naturali

Lo zucchero è uno degli elementi nutritivi alla base della nostra alimentazione. Le sue proprietà lo rendono uno degli elementi nutritivi più importanti per il nostro organismo tanto che in presenza di carenze o sovrabbondanze si corrono rischi per la salute. Entriamo nel dettaglio di questo importante protagonista della nostra dieta.

Saccarosio – E’ lo zucchero che assumiamo tradizionalmente, mescolandolo al tè o al caffè al mattino: si tratta dello zucchero più comune e diffuso che viene estratto principalmente dalla barbabietola da zucchero o dalla canna da zucchero (zucchero di canna). Alla sua elevata dolcezza corrisponde un altrettanto elevato livello calorico: un cucchiaino di saccarosio, infatti, è in grado di fornire circa 19 calorie.

saccarosio

Il saccarosio è lo zucchero più comune in commercio (foto: Barkaw – Flickr)

fruttosio

Il fruttosio è lo zucchero presente nella frutta e nella verdura
(foto: USDAgov – Flickr)

Fruttosio – E’ uno degli zuccheri semplici e, in natura, si trova in elevata quantità nella frutta e in misura minore in alcuni vegetali. Si tratta, in particolare, del più dolce tra tutte le tipologie di zucchero (ne basta la metà per avere la stessa dolcezza del saccarosio) e la sua assunzione è alla base della produzione del glucosio una sostanza che svolge importanti funzioni nell’organismo. Un cucchiaino di fruttosio è in grado di fornire all’organismo 20 calorie.

advertisement
miele

Il miele è una delle più comuni alternative naturali allo zucchero bianco
(foto: paPisc – Flickr)

Miele – E’ una delle alternative naturali più comune al saccarosio. Estremamente dolce, per ottenere la stessa dolcezza in grado di fornire lo zucchero tradizionale ne occorre una quantità minore. Se viene utilizzato per dolcificare bevande bollenti, però, si ottiene l’effetto contrario perché diventa amarognolo. Un cucchiaino di miele corrisponde a 15 calorie.

Sciroppo d’agave – Chiamato anche succo d’agave o miel d’agave è un dolcificante naturale particolarmente utile nei casi di diabete. È in grado di dolcificare il 25% in più del saccarosio e a un cucchiaino di questa sostanza naturale corrispondono 15 calorie.

sciroppo d'acero

Lo sciroppo d’acero è una delle sostanze naturali più dolcificanti con minori calorie (foto: TheSeafarer – Flickr)

Zucchero di mele – Più che zucchero di mele dovrebbe essere chiamato sciroppo di mele: questo dolcificante naturale, infatti, ha una forma molto densa.  Dolce come il saccarosio, è ottimo nelle diete perché ha un minore apporto calorico: a un cucchiaino di questo dolcificante naturale, infatti, corrispondono 15 calorie.

Sciroppo d’acero –E’ molto utilizzato negli Stati Uniti e da poco sta iniziando a diffondersi anche in Europa. Oltre ad avere elevate proprietà dolcificanti è ricco di sali minerali ed è legato a un basso apporto calorico. Un cucchiaino di sciroppo d’acero apporta circa 12 calorie.