advertisement

Marmellata di albicocche, una confettura fatta in casa

Marmellata di albicocche, la classica conserva fatta in casa, facile e semplice da preparare. Voi come la utilizzate?

advertisement
Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Molto basso
Marmellata di albicocche, una confettura fatta in casa

La marmellata di albicocche è un classico delle confetture fatte in casa, una conserva da fare in estate per poi tenerle pronte per tutto l’anno. La marmellata di albicocche è sicuramente la più apprezzata tra tutte le confetture, amata dai grandi e soprattutto dai piccini.

Anche se la vita frenetica non ci consentono di dedicarci molto alla cucina è bene trovare qualche ora per fare la marmellata con albicocche, approfittando dell’orto o della stagione giusta per usare albicocche biologiche. In cucina la confettura d’albicocche ha mille utilizzi: spalmata sul pane o su fette biscottate, per la preparazione di crostate, per farcire la famosa torta sacher, crepes dolci .. insomma tanti sono gli usi per questa marmellata fatta in casa, biologica e senza conservanti.

La ricetta della confettura di albicocche che vi propongo è semplice e facile da preparare, potete farvi aiutare dai vostri figli a lavare e tagliare la frutta, per passare qualche minuti insieme.

Materiali utilizzati

  • Panno da cucina
  • Pentola alta e capiente
  • Colino
  • Pellicola trasparente
  • Barattoli da marmellate con tappi

Ingredienti per 10 persone

❯ 1 Kg di albicocche

❯ 250-300 gr di zucchero semolato

❯ Succo di un limone biologico

Procedimento

Come fare la marmellata di albicocche

1. Per preparare la marmellata di albicocche occorrono pochi e semplici passaggi, la prima operazione da fare è scegliere albicocche mature e  senza macchie ma soprattutto che siano biologiche e senza trattamenti.

come si fa la marmellata

2. Lavate accuratamente tutte le albicocche e lasciatele asciugare su un panno pulito, poi apritele a metà.

3. Eliminate i noccioli e tagliate le albicocche a pezzetti senza togliere la buccia che è la parte più saporita e piena di sostanze nutritive del frutto.

ricetta armellata di albicocche

4. Mettete tutti i pezzi di albicocche in una pentola alta e capiente, aggiungete lo zucchero semolato e il succo del limone filtrato con un colino. Sulla quantità di zucchero potete seguire i vostri gusti, ma sappiate che l’albicocca è un frutto molto zuccherino.

5. Mescolate il composto con un cucchiaio di legno.

6. Coprite la pentola con una pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno 12 ore.

advertisement

7. Trascorso  il tempo di macerazione della marmellata fatta in casa mettete la pentola sul fuoco e portate ad ebollizione mescolando di tanto in tanto.

marmellate fatte in casa

8. Mentre la marmellata è in cottura per addensarsi, potete procedere alla sterilizzazione dei barattoli e dei tappi.

9. Come sterilizzare i barattoli delle conserve. In un’altra pentola portate a bollore dell’acqua in cui lasciate sterilizzare tappi e barattoli per almeno 20 minuti.

marmellate fatte in casa

10. Ritornate alla vostra marmellata biologica, per vedere se è pronta con un cucchiaio prendetene un po’, se vedete che è densa e non scende velocemente vuol dire che è pronta per essere invasata.

11. Spegnete sia la fiamma della marmellata che quello dei barattoli. Facendo attenzione a non scottarvi prendete man mano i barattoli caldi, asciugateli, versate la marmellata e chiudete con forza con i tappi asciugati. Poi poggiateli su un piano a testa in giù, questo creerà il sottovuoto che permetterà di conservare il prodotto a lungo.

Conservazione
La marmellata fatta in casa  conservata in barattoli sterilizzati e sottovuoto si possono conservare fino a 3-4 mesi, purché vengono tenuti in un luogo asciutto e privo di fonti di luce e calore.

LEGGI ANCHE: marmellata di ciliegie 

I consigli in più

  • Scegliendo della frutta sana, non marcia eviterete che durante la cottura si formi quella schiuma che di volta in volta siete costretti ad eliminare.
  • Quando i barattoli si saranno raffreddati potete verificare se il sottovuoto è avvenuto correttamente, cliccando sul barattolo. Se NON sentirete il classico rumore “click-clack” allora il sottovuoto c’è. In caso contrario fate bollire (per 30 minuti) con l’acqua fino a metà barattoli, posizionati con il tappo verso l’alto dopodiché posizionateli su un piano a testa in giù.

 

advertisement
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 0 Media Voto: 0]