advertisement

Schiacciata di Pasqua

La schiacciata di Pasqua che si prepara in Toscana ricorda molto il panettone ma è aromatizzato a base di anice, vin santo, rosolio di menta e succo d’arancia. Un dolce buonissimo, la cui unica difficoltà è la lievitazione lunga.

advertisement
Difficoltà:
Media
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Basso
Schiacciata di Pasqua

Quest’anno quale dolce preparare Pasqua? Oggi vi propongo la schiacciata di Pasqua, un dolce pasquale tipico della Toscana che ha la forma di un panettone ma è molto più saporito. Per tradizione la schiacciata toscana si preparava nelle famiglie contadine come dolce povero; la lievitazione avveniva grazie ai semplici bracieri e poteva richiedere anche due giorni. Ancora oggi, nonostante si usi il lievito, la particolarità di questo dolce è la lievitazione in tre fasi, vale a dire aggiungendo ingredienti in due volte. A me personalmente la schiacciata piace molto perché è un dolce soffice, non troppo zuccherato e molto aromatizzato grazie all’utilizzo di anice, vin santo e rosolio di menta.

LEGGI ANCHE: Colomba di Pasqua

advertisement

Ingredienti per 10 persone

❯ 800 gr di farina

❯ 200 gr di zucchero

❯ 30 gr di lievito di birra

❯ 4 uova intere

❯ 50 gr di strutto o margarina

❯ 30 gr di olio di oliva

❯ 1 bicchierino di rosolio di menta

❯ 1/2 bicchiere di vin santo

❯ il succo di un'arancia

❯ 20 gr di anice

Procedimento

Come preparare la schiacciata di Pasqua toscana

1. Iniziate la preparazione facendo bollire l’anice nel vin santo, dopodichè lasciar raffreddare;

2. Mescolare la farina con un po’ d’acqua tiepida dove si è fatto sciogliere il lievito, il metodo è quello con cui si fa la pizza o il pane;

3. A questo punto facciamo lievitare, coperta da un canovaccio, questa è la prima lievitazione;

Schiacciata Pasquale - l'impasto

Schiacciata Pasquale – l’impasto

3. Dopo due ore, quando si sarà alzata di un po’, riprendere l’impasto e aggiungere un uovo e metà dello zucchero, insieme a metà dell’olio e metà della margarina;

4. Impastare e lasciarla lievitare per la seconda volta;

Dopo altre tre ore si aggiungono le altre uova (pimaa sbattute) più il resto degli ingredienti compreso il vin santo, il liquore alla menta e il succo di arancia;

advertisement

3. A questo punto bisogna dare alla pasta la forma rotonda tipica, può essere d’aiuto usare la farina così che l’impasto non si appiccichi alle mani e posizionare la schiacciata di Pasqua in un capiente recipiente da forno leggerissimo oppure nei contenitori di carta tipo quelli del panettone;

4. Nel frattempo scaldare il forno a 160°C e posizionare la schiacciata leggermente spennellata con le chiare d’uovo lasciar cuocere per 50 minuti circa.

5. A cottura ultimata, lasciatele riposare 10/15 minuti, quindi estrarre e disporre su un tagliere di legno finché non si sarà raffreddata.

Il consiglio in più

Se si vuole dare alla schiacciata di Pasqua un tocco in più si possono aggiungere dei canditi, dell’uva passa o della granella di cioccolato. Oppure si può servire la schiacciata con una pallina di gelato alla vaniglia.

Video correlato

advertisement
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 11 Media Voto: 2.9]