advertisement

Schiacciata con l’uva

La schiacciata con l’uva è un pan dolce tipico della Toscana. Una ricetta con uva per una merenda sana e saporita. Scopri il procedimento passo passo.

advertisement
Difficoltà:
Media
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Medio/basso
Schiacciata con l’uva

La schiacciata con l’uva detta anche ciaccia con uva è una particolare ricetta toscana fatta con l’impasto del pane farcito con uva nera e zucchero.

La schiacciata con l’uva toscana è la merenda sana adatta per tutta la famiglia in particolare per i bambini,  essendo in pratica pane con l’uva. Inoltre si tratta di una ricetta con l’uva molto semplice da preparare e cucinare.

Materiali utilizzati

  • Teglia con i bordi alti.

Ingredienti per 10 persone

❯ 1 kg di uva nera o uva fragola

❯ 350 gr di farina

❯ 110 gr di zucchero

❯ 20 gr di lievito di birra

❯ 1 bicchiere di acqua

❯ olio extravergine d'oliva

❯ un pizzico di sale

Procedimento

Come preparare la schiacciata con l’uva

1. In un bicchiere d’acqua tiepida aggiungete il lievito di birra e mescolatelo fino a scioglierlo completamente.

Schiacciato con uva

2. Su un piano da lavoro pulito o in una ciotola molto capiente, versate tutta la farina e create la classica montagna con il buco. Al centro versate il lievito con l’acqua e iniziate a lavorare energicamente.

3. Aggiungete all’impasto 70 gr di zucchero, 4 cucchiaio d’olio evo, e un pizzico di sale. Continuate ad impastare il composto fino ad ottenere una palla liscia, omogenea ed elastica. Se l’impasto per la focaccia all’uva dovesse risultare troppo denso aggiungete un goccio d’acqua, in caso contrario versate un altro po’ di farina.

Focacci all uva

4. Lasciate l’impasto per focaccia dolce in un luogo asciutto e buio e lasciate riposare per 60 minuti.

Focaccia con uva

5. Mentre il panetto è in lievitazione approfittatene per lavare accuratamente l’uva e asciugarla. Iniziate a dividere ogni chicco in due parti, cosi da togliere eventuali semini. In realtà la ricetta originale della schiacciata prevede d’inserire l’uva intera; mentre con il sistema suggerito,  potete eliminare eventuali semini presenti nell’uva.

6. Trascorso il tempo per la lievitazione dividete l’impasto in due parti, una più grande per fare la base e una più piccola per ricoprire la torta d’uva.

advertisement


7. Stendete l’impasto grande in una teglia imburrata e infarinata.

torta all'uva

8. Distribuite sulla pasta i ¾ dei chicchi d’uva, cospargete con 2 cucchiaio di zucchero e 2 d’olio.

schiacciata con uva

9. Stendete sopra l’altra parte dell’impasto fino a ricoprirla interamente. Chiudete per benino i bordi della schiacciata con le mani o una forchetta.

Schiacciata di uva

10. Inserite sulla focaccia l’uva restante premendo leggermente senza bucare la pasta, quindi spolverate con 2 cucchiaio di zucchero e 2 d’olio.

Schiacciata con uva

11. Cuocete la schiacciata fiorentina all’uva in forno preriscaldato a 180°C per circa 60 minuti. Quando vedere che la superficie sarà dorata, spegnete il forno e lasciate raffreddare prima di servire.

Ricetta schiacciata di uva

Stagione ideale

Da fine agosto a dicembre, periodo giusto per la vendemmia e per trovare uva fresca di stagione.

Conservazione

Meglio mangiare la schiacciata d’uva entro un giorno per assaporarne la consistenza. Conservatela massimo per 2-3 giorni chiusa in contenitori ermetici e posta in frigo. Essendo un impasto lievitato dopo incomincia a diventare raffermo.

Il consiglio in più

  • Se non avete tempo per preparare l’impasto passate dal panettiere e comprate un panetto di pasta per pane e a casa completate la focaccia con gli altri ingredienti.
  • Invece dello zucchero raffinato potete utilizzare quello di canna.

Qualche notizia in più sulle schiacciate

In Toscane e in particolare a Firenze le ciaccie (schiacciate) sono molto diffuse, dolci o salate e farcite con ingredienti freschi di stagione. Ogni schiacciata ha un gusto e un profumo particolare quindi bisogna provarle tutte!

In particolare la schiacciata con l’uva si prepara durante il periodo della vendemmia che a Firenze è detto “stiaccia” (da schiacciare l’uva). Come tutti le ricette Toscane anche questa è povera e si prepara con ingredienti semplici; la sua preparazione è legata ad un particolare tipo di uva, molto diffusa in Toscana, detta uva canaiola che ha chicchi grossi e un po’ acquosi poco adatti alla vinificazione.

Ricorda: Nella ricetta originale è assolutamente vietato togliere i semi, essi sono una caratteristica immancabile.

advertisement
Sono un'ingegnere delle TLC con la passione per la cucina. Appena ho un pò di tempo libero sono in cucina a preparare ricette classiche o rielaborate. Non tutte le preparazioni mi riescono alla perfezione, ma ogni volta è una nuova scommessa che affronto con passione e divertimento. E poi il risultato lo divido con la giuria di famiglia ;)
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 0 Media Voto: 0]