advertisement

Spaghetti alla carbonara

La tradizionale ricetta del gustoso e genuino piatto dagli ingredienti semplici da trovare e soprattutto molto economici.

advertisement
Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Molto basso
Spaghetti alla carbonara

Delle origini degli spaghetti alla carbonara si hanno idee ben confuse, in quanto in molti l’attribuiscono ai carbonari umbri che nel XIX secolo la fecero conoscere ai romani, mentre molti altri l’attribuiscono agli americani che durante la seconda guerra mondiale esportarono una grossa quantità di bacon e uova che facevano parte delle razioni militari. L’unica certezza che abbiamo oggi è che i cuochi di allora unirono queste due pietanze e crearono questo piatto gustoso e genuino che si è tramandato fino ai giorni nostri. Gli ingredienti della carbonara sono molto semplici da trovare e soprattutto molto economici. Il segreto per far si che questo piatto sia al top del top è quello di usare prodotti freschi. Per chi ama la carbonara il tipo di pasta per eccellenza è lo spaghetto ma siccome il composto sarà molto cremoso e omogeneo si sposa molto bene anche con pasta più doppia tipo i vermicelli o ancora meglio con i bucatini.

LEGGI ANCHE: Bucatini all’amatriciana

Ingredienti per 2 persone

❯ 180 gr di spaghetti

❯ 100 gr di guanciale

❯ 1 cucchiaino d'olio extravergine d'oliva

❯ 50 gr di pecorino

❯ 2 tuorli d'uovo

❯ abbondante pepe nero

Procedimento

Come preparare gli spaghetti alla carbonara

1. Per prima cosa mettere a bollire l’acqua in una pentola fonda per la pasta senza aggiungere il sale.

2. Tagliare a listarelle il guanciale e metterlo in un tegame a fuoco lento con l’aggiunta di un cucchiaino d’olio (se non si vuole fare un piatto troppo calorico si può cucinare il guanciale anche senza olio in un tegame antiaderente) e aspettare che diventi croccante;

3. Una volta che il guanciale ottiene venature trasparenti e un aspetto un pò bruciacchiato, toglierlo dal fuoco e lasciarlo riposare;

4. Nel frattempo prendere una ciotola e sbattete le 2 uova, aggiungeteci il pepe e il pecorino grattugiato (per chi vuole alleggerire il piatto può usare anche 25 g. di parmigiano e 25 g. di pecorino) e unire tutti gli ingredienti tanto da formare il cosiddetto “pastello”;

advertisement

5. Nel frattempo l’acqua nella pentola sarà ad ebollizione, aggiungere il sale e calare gli spaghetti nella pentola;

6.  A metà cottura versate la pasta nella stessa padella del guanciale, aggiungete acqua e continuate la cottura saltandola sul fuoco. In questa fase fate attenzione che l’amido della pasta venga ben rilasciato per formare la cosiddetta cremina;

7. A cottura ultimata spegnete il fuoco e aggiungete il pastello realizzato precedentemente, continuate ad amalgamare aggiungendo altra acqua se è il caso;

8. Impiattate gli spagetti e alla fine cospargete sopra il guanciale preparato in precedenza e aggiungendo del pepe nero macinato fresco.

Il consiglio in più: Il guanciale, in virtù del fatto che è diventato croccante, può anche essere tritato grossolanamente e cosparso sugli spaghetti.

Video correlato

advertisement
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 2 Media Voto: 3.5]