advertisement

Stoccafisso fritto

Lo stoccafisso fritto è un secondo piatto a base di merluzzo dissalato, un piatto della tradizione buono tutto l’anno anche se si è affermato come piatto tipico natalizio.

advertisement
Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Basso
Stoccafisso fritto

Preparate del buon stoccafisso fritto se avete degli amici a cena o se volete preparare una ricetta semplice da mangiare, stile finger food. Tempo addietro lo stoccafisso era considerato un cibo per poveri, veniva cotto in umido oppure con patate al forno; oggi invece questo particolare pesce è ritornato sulle nostre tavole affermandosi come ingrediente prelibato, tutti i migliori cuochi si cimentano in ricette di stoccafisso per palati raffinati.

Stavolta, prepareremo qualcosa di semplice ma molto saporito ossia lo stoccafisso impanato e fritto, ottimo come secondo piatto ma anche come snack sfizioso da mangiare in compagnia; i giovani che frequentano i locali sanno quanto sia buono mangiare per strada o ai bordi delle piazze un bel “cupptiello” di frittura di pesce con una spruzzata di limone biologico.

Materiali utilizzati

  • Scolapasta
  • Padella per friggere
  • Carta assorbente da cucina

Ingredienti per 4 persone

❯ 800 gr di stoccafisso o baccalà

❯ 100 gr di farina

❯ 1 limone

❯ Sale a piacere

Procedimento

Come cucinare lo stoccafisso fritto

1. Dopo che lo stoccafisso è stato a bagno per almeno un giorno lasciatelo asciugare in una scolapasta.

Ricetta di stoccafisso fritto

2. Successivamente infarinatelo con farina e friggetelo in padella con abbondante olio bollente.

Cucinare lo stoccafisso fritto

advertisement


3. Appena i pezzetti di pesce saranno dorati lasciateli asciugare in un piatto con carta assorbente da cucina. Aggiungete a piacere del limone e mangiateli caldi e profumati. Vi assicuro che questa semplice ricetta con stoccafisso vi piacerà moltissimo.

Stocco ricette

Stagione ideale

Ottimo tutto l’anno ma è tradizione mangialo d’inverno e d’autunno e soprattutto durante le festività Natalizie.

Il consiglio in più

Se avete comprato lo stocco, baccalà o murzelle dovete metterle in acqua fresca per almeno un giorno, meglio ancora se cambiate l’acqua più volte al giorno. Con questo procedimento lo stoccafisso diventerà più molle e spugnoso e si cucinerà più velocemente. Inoltre la procedura di mettere a spugnare lo stocco, si usa “scaricare” il pesce dal sale, altrimenti sarebbe troppo salato per essere mangiato in qualunque modo.

In alternativa potete preparare la frittura con la pastella, mescolando insieme farina, un pizzico di pepe, lievito e acqua tiepida.

Qual è la differenza tra stoccafisso e murzelle?

La parola murzelle o morzelle è utilizzata in Campania, in particolare nella provincia di Napoli. Con questo termine si definiscono gli scarti del baccalà (o stoccafisso), in pratica le murzelle sono dei pezzettini più piccoli e con meno carne.

advertisement
Sono un'ingegnere delle TLC con la passione per la cucina. Appena ho un pò di tempo libero sono in cucina a preparare ricette classiche o rielaborate. Non tutte le preparazioni mi riescono alla perfezione, ma ogni volta è una nuova scommessa che affronto con passione e divertimento. E poi il risultato lo divido con la giuria di famiglia ;)
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 0 Media Voto: 0]