advertisement

Zeppole di San Giuseppe

La ricetta del dolce napoletano, tipico della festa di San Giuseppe del 19 marzo; una frittella (che può esser fatta anche al forno) molto semplice da fare, dagli ingredienti poveri ma estremamente gustosi.

advertisement
Difficoltà:
Media
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Molto basso
Zeppole di San Giuseppe

Le zeppole di San Giuseppe sono delle frittelle che vengono preparate (e gustate) ogni anno il 19 marzo alla festa del papà per festeggiare appunto San Giuseppe, che dopo la fuga dall’Egitto fu costretto a vendere frittelle per poter sfamare a Gesù e Maria in terra straniera. La ricetta della zeppola di San Giuseppe, come ci perviene a noi oggi, ha origini napoletane, in quanto si pensa che questa leccornia ci giunse dal convento di San Gregorio Armeno. Essa è caratterizzata dal gustoso sapore di amarene sciroppate che assemblate alla crema pasticcera la fanno diventare una vera goduria per il nostro palato. Vediamo come si preparano.

Ingredienti per 10 persone

❯ 340 g. di farina

❯ 300 g. di margarina

❯ 300 g. di acqua

❯ 1 cucchiaino di sale

❯ 2 bustine di vanillina

❯ 7 uova

❯ 3 cucchiaini di amido

❯ 100 g. di zucchero

❯ 300 g. di latte

❯ 1 buccia di limone

❯ 1 cucchiaio di liquore strega

❯ amarene sciroppate

Procedimento

Preparazione dell’impasto delle zeppole (pasta choux)

1. Iniziamo partendo dall’impasto: mettiamo l’acqua con la margarina e il sale in una pentola fonda a fuoco medio e la portiamo ad ebollizione, aggiungiamoci poi 300 g. di farina e con un cucchiaio di legno cominciamo a girare velocemente, fino al raggiungimento di un composto omogeneo;

2. Spegniamo i fornelli e lasciamo raffreddare per circa 5 minuti e aggiungiamoci poi 1 uovo per volta (5), facendoli accorpare bene, mescolando sempre nello stesso verso;

3. Lasciamo raffreddare il composto, dopodichè lo versiamo in una tasca da pasticciere munita di beccuccio a stella e formiamo delle forme a spirali su quadrati di carta forno, tagliati in precedenza;

4. Prendiamo poi una padella, la riempiamo d’olio e incominciamo a friggere le nostre zeppole, immergendole una per alla volta e sfilando la carta forno solo quando si stacca da sola;

5. Capiremo che le zeppole di San Giuseppe fritte sono pronte quando il composto sarà dorato in superficie, dopodichè, una volta estratte dall’olio, asciugate con carta assorbente e raffreddate, provederemo alla farcitura con crema pasticcera;

6. Prendiamo una zeppola per volta e la foriamo al centro con la siringa da pasticceria;

advertisement

7. Premiamo delicatamente la crema all’interno fino ad arrivare all’esterno, infine ci poggiandoci sopra un’amarena sciroppata;

LEGGI ANCHE: Profitteroles al cioccolato

Preparazione della crema pasticcera

8. Mescolate in un pentolino i restanti 30 g. di farina e lo zucchero, girando lentamente e sempre allo stesso verso, aggiungendoci infine e delicatamente le 2 uova e il latte;

9. Mettiamo poi sul fuoco (lento), con la buccia di limone e la bustina di vanillina, mescolando continuamente fin quando il composto risulterà cremoso; successivamente togliamo la buccia e lasciamo raffreddare;

10. Uniamo infine il liquore e mescoliamo il composto che ora sarà pronto per la nostra farcitura.

Il consiglio in più

La zeppola di San Giuseppe viene di solito preparata in due varianti: fritta (che vi abbiamo esposto poc’anzi) e al forno, più leggera e meno calorica; il procedimento è lo stesso, solo che invece di cuocerla nell’olio, la mettiamo nel forno a 180° per circa 25/30 minuti.

Infine, che siano al forno o fritta, una spolverata di zucchero a velo è il tocco finale per renderla perfette.

Video correlato

advertisement