Ferratelle abruzzesi

Ferratelle, pizzelle, neole, nuvole o cancellate? Voi come le chiamate? Vediamo come preparare le ferratelle abbruzzesi passo passo.

Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Molto basso
Ferratelle abruzzesi

Tra i dolci abruzzesi più conosciuti e apprezzati ci sono sicuramente le ferratelle preparate seconda l’antica tradizione dolciaria.  Alcuni le chiamano ferratelle, altri neole, nuvole, pizzelle o ancora cancellate; sono dolci natalizi che somigliano molto ai waffel.

Le ferratelle morbide o croccanti si possono mangiare al naturale, farcite con marmellate o nutella oppure ricoperte con zucchero a velo. L’impasto delle pizzelle abruzzesi si prepara con ingredienti semplici e naturali, che mescolati insieme creano una pastella liscia ed elastica.

Le ferratelle vengono cotte con un apposito strumento di ferro o ghisa, con forma reticolare che viene riscaldato sul fuoco. A seconda del tipo di ferro utilizzato e dal tipo di trama, si possono ottenere ferratelle morbide o ferratelle croccanti e più basse.

Materiali utilizzati

  • Piastra per ferratelle
  • Ciotola
  • Sbattitore

Ingredienti per 4 persone

❯ 190 gr di farina

❯ 3 uova

❯ 3 cucchiai di olio evo o di semi

❯ 3 cucchiai di zucchero

❯ un pizzico di cannella

❯ scorza grattugiata di 1 limone

❯ un pizzico di sale

Procedimento

Come fare le ferratelle abruzzesi

1. In una ciotola versate la farina setacciata, le uova, lo zucchero, un pizzico di cannella, un pizzico di sale e la scorza del limone grattugiato.

2. Mescolate il tutto con un frullino e man mano versate l’olio di semi. Otterrete cosi un composto denso e non troppo liquido.

3. Fate riposare la pastella per una mezz’ora.

4. Mettete a riscaldare sul fuoco la piastra per ferratelle.

5. Quando la piastra sarà calda, versate al centro un cucchiaio di pastella. Chiudete il ferro per ferratelle per bene e fatela cuocere per qualche minuto su entrambi i lati, fino alla doratura.

6. Gustate le ferratelle tiepide o fredde.

ferratelle abruzzesi ricetta

ferratelle ricetta

Stagione ideale

Queste cialde abruzzesi sono tipici dolci natalizi.

Conservazione

Le cancellate abruzzesi si possono conservare in un contenitore per biscotti per più di una settimana.

Il consiglio in più

Le pizzelle vengono consumate anche a fine pasto accompagnate da un bicchiere di vino o spumante.

Idee e varianti

Nei negozi tipici dell’abbruzzo, oltre alle ferratelle classiche ci sono anche quelle con l’anice.

Qualche notizia in più sulle ferratelle

L’origine delle ferratelle risale agli antichi Romani, quando con gli stessi ingredienti preparavano dei dolci simili; nel 700 invece nascono le prime piastre. Nell’800 Giuseppe Tassini cita le ferratelle nei sui scritti chiamandole inferriate o scalette, per la loro somiglianza.

Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 0 Media Voto: 0]
LASCIA UN COMMENTO »