advertisement

Patè di fegatini di pollo

Se siete alla ricerca di un antipasto semplice ma ricco di gusto dovete assolutamente provare i crostini ai fegatini tipici della gastronomia toscana.

Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Medio/basso
Patè di fegatini di pollo

Nonostante il paté di olive sia eccezionale per le bruschette c’è un altro condimento che possiamo provare a realizzare che ci permette di creare un antipasto davvero ricco di gusto. Stiamo parlando del patè di fegatini di pollo da abbinare a del pane toscano tostato in modo da ottenere i tradizionali crostini toscani con fegatini di pollo, una ricetta tipica della regione Toscana. Andiamo insieme a scoprire come prepararla.

Ingredienti per 4 persone

❯ 350 gr di fegatini di pollo

❯ patate

❯ capperi

❯ acciughe

❯ un bicchiere di brodo

❯ pane toscano

❯ olio extravergine di oliva

❯ burro

❯ salvia

❯ sale

❯ pepe

Procedimento

advertisement

Come preparare un gustoso patè di fegatini di pollo

1. In una pentola mettere quattro cucchiai di olio extravergine di oliva e mezza cipolla tritata finemente;

2. Fate soffriggere la cipolla sino a quando non si sarà ammorbidita;

3. A questo punto aggiungete i fegatini, due cucchi di capperi, 3 filetti di acciughe e la salvia;

4. Cuocete in padella a fuoco medio aggiungendo di tanto in tanto un po’ di brodo;

5. Cercate di non utilizzare più di un bicchiere di brodo;

6. Fate cuocere il tutto per circa una mezz’ora, dopodiché frullate l’impasto nel frullatore sino a quando non avrete ottenuto una crema densa;

advertisement

7. Mettete di nuovo la crema in padella aggiungendo una noce di burro e condendo con sale e pepe.

Preparazione dei crostini toscani con patè di fegatini di pollo

8. Tagliate il pane a fette né troppo alte né troppo sottili;

9. Nel frattempo mettete la gratella sul fuoco e lasciatela scaldare;

10. Quando la gratella sarà calda adagiate il pane sopra e fatelo abbrustolire da entrambi i lati cercando ovviamente però di non bruciarlo;

11. Spalmate la crema di fegatini sui crostini e serviteli;

12. Caldi sono ovviamente buonissimi ma sono ottimi anche gustati freddi.

advertisement
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 3 Media Voto: 3.7]
LASCIA UN COMMENTO »