advertisement

Riso in cagnone

Il riso in cagnone è una ricetta tradizionale Piemontese, in particolare di Biella. È il classico primo piatto che tutte le nonne ci hanno preparato almeno una volta.

advertisement
Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Molto basso
Riso in cagnone

Il riso in cagnone o riso alla Piemontese è  un primo piatto invernale molto facile da preparare ma alquanto sostanzioso. Si tratta una ricetta con riso dove l’ingrediente principale è un condimento a base di burro aromatizzato con salvia.

Quando ero piccola e restavo solo con mia nonna spesso mi preparava questa pietanza, un riso “non risotto” condito con burro e formaggio grattugiato; e mentre la mangiavamo mi raccontava che da piccola lo mangiava spesso con la guerra non c’erano tante opportunità. Solo da poco ho scoperto che quel riso lesso con burro si chiamasse riso in cagnone.

Materiali utilizzati

  • Pentola
  • Scolapasta
advertisement

Ingredienti per 4 persone

❯ 340 gr di riso

❯ 40 gr di burro

❯ 120 gr di parmigiano grattugiato

❯ qualche foglia di salvia

❯ ½ spicchio d’aglio

❯ sale a piacere

Procedimento

Come fare il riso in cagnone

1. Per preparare il riso in cagnone piemontese mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua salata quando inizia a bollire versate il riso, lessatelo al dente e scolatelo.

2. Mentre il riso è in cottura preparate il condimento. In un pentolino fate fondere il burro con le foglie di salvia lavate e asciugate e l’aglio.

3. Fate cuocere il burro per qualche minuto fino a far diventare la salvia dorata.

riso in cagnone significato

4. Disponete il riso nei piatti o nel piatto da portata; versate il parmigiano grattugiato e il condimento al burro.

5. Servite il risotto alla piemontese ancora caldo.

advertisement

risotto cagnone

Stagione ideale

Il risotto in cagnone è  un piatto invernale proprio come il risotto alla parmigiana.

Conservazione

Il risotto alla cagnona può essere conservato in frigo per un giorno per poi riscaldarlo prima di consumarlo.

Il consiglio in più

Nella ricetta originale del riso in cagnone il riso non va tostato ne mantecato; si tratta di un piatto antico diverso dai soliti risotti a cui siamo abituati adesso. Per questo motivo meglio non scegliere un riso per risotto ma utilizzare uno più “colloso”.

Idee e varianti

  • Se l’aglio non vi piace potete eliminarlo, inoltre potreste sostituire la salvia con il timo.
  • Per rendere più moderno questo piatto antico potete servire il riso in un cestino di parmigiano.

Qualche notizia in più sul riso in cagnone

La ricetta del riso piemontese arriva da Biella. Gli allevatore che dovevano portare il gregge a pascolare avevano bisogno di un pasto caldo, molto nutriente e preparato con ingredienti tipici del territorio.

advertisement
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 0 Media Voto: 0]